Skip to content

Aerodinamica Lamborghini Attiva (ALA) + [VIDEO]

Aerodinamica Lamborghini Attiva (ALA) + [VIDEO] – La Huracán Performante è dotata del sistema Aerodinamica Lamborghini Attiva che, anche attraverso il suo acronimo ALA, rimanda all’eccellente efficienza aerodinamica ottenuta da questa vettura. Questo sistema di aerodinamica attiva sviluppato e brevettato da Lamborghini per la Huracán Performante offre una variazione attiva del carico aerodinamico per una maggiore deportanza o minore resistenza aerodinamica.

Aerodinamica attiva

Lamborghini ALA

Il sistema è totalmente integrato nella vettura in termini di design, peso e prestazioni. Lo splitter frontale ospita l’attuatore del sistema ALA anteriore che movimenta i flap presenti sulla superficie superiore dello splitter stesso, ed è realizzato in carbonio forgiato. Il cofano posteriore è progettato intorno ai condotti di areazione dello spoiler posteriore e ai piloni di quest’ultimo. L’aerodinamica attiva nella parte frontale della Huracán Performante bilancia l’effetto del sistema ALA nella parte posteriore in ogni condizione di guida.

Lamborghini ALA

La Lamborghini Piattaforma Inerziale (LPI) controlla tutti i sistemi elettronici della vettura in tempo reale e funziona in perfetta sintonia con il sistema ALA, attivando i flap del sistema in meno di 500 millisecondi per garantire il migliore assetto aerodinamico della vettura in ogni condizione di guida.

Spoiler frontale attivo

Lamborghini ALA

Quando il sistema ALA è in modalità OFF, i flap integrati nello splitter frontale sono chiusi, generando così un elevato carico aerodinamico ideale per affrontare curve ad alta velocità e frenate al limite. Quando il sistema ALA è in modalità ON, i flap si aprono per mezzo di un motore elettrico, riducendo il carico aerodinamico dello spoiler anteriore e indirizzando il flusso d’aria in un canale interno e attraverso la sottoscocca della vettura. In questo modo si riduce drasticamente la resistenza aerodinamica e vengono ottimizzate le condizioni per ottenere accelerazione e velocità massime.

Ala posteriore attiva

Lamborghini ALA

Nel posteriore della Performante sono posizionati quattro condotti sotto il cofano motore. I due condotti centrali sono sempre aperti per consentire la ventilazione del vano motore e il raffreddamento dello scarico, mentre i due condotti esterni sono collegati ai canali interni dello spoiler posteriore. Il flusso d’aria che passa attraverso questi canali posteriori è controllato da due flap attuati elettronicamente. Il sistema così configurato è più leggero dell’80% rispetto ad un sistema idraulico tradizionale.

Lamborghini ALA

Quando il sistema ALA è in modalità OFF, i flap sono chiusi, consentendo allo spoiler posteriore di funzionare come un tradizionale spoiler fisso. La stabilità in curva ad alta velocità è migliorata grazie al carico aerodinamico verticale pari al 750% in più rispetto ad una Huracán coupé. La LPI attiva il sistema ALA in condizioni di elevata accelerazione, aprendo i flap per consentire all’aria di passare attraverso i canali interni dello spoiler posteriore e indirizzare il flusso verso le aperture ricavate al di sotto di quest’ultimo. In questo modo si riducono la resistenza aerodinamica e vengono sfruttate al massimo le capacità di accelerazione e la velocità massima della vettura.

Aerovectoring

Lamborghini ALA

Inoltre, il canale dell’aria dello spoiler posteriore è diviso in due parti, destra e sinistra, per favorire il vectoring aerodinamico (torque vectoring) quando si effettuano curve ad alta velocità. In base alla direzione di svolta, la LPI attiva il sistema ALA nel lato destro o sinistro dello spoiler, aumentando il carico e la trazione sulla ruota interna, controbilanciando il trasferimento di carico in condizioni di marcia. Questa funzionalità ottimizza la dinamica del veicolo, richiedendo un angolo di sterzata ridotto e migliorando la stabilità complessiva della vettura.

Archivio media: Lamborghini.

Author

Matteo Di Lallo

http://www.matteodilallo.tech
Laureato in Ingegneria Meccanica e forte appassionato di motori. Collabora attualmente per alcune realtà del mondo dell'editoria automotive: Autotecnica, Trasporto Commerciale, Giornale del Meccanico, La Mia Auto, Omniauto, Quattroruote ed EngBook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *