Skip to content

Motore VW 2.0 BiTDI 240 [VIDEO]

Il 2.0 BiTDI EA288 è un propulsore biturbo diesel quattro cilindri a iniezione diretta. Questa unità è in grado di sviluppare ben 240 CV e 500 Nm di coppia massima. Adotta due turbocompressori a gas di scarico, uno di alta e uno di bassa pressione, montati in serie per un funzionamento sia congiunto che separato. Il turbo di alta pressione è a geometria variabile in modo da ridurre il ritardo nella risposta (turbo-lag) mentre il turbo di bassa pressione adotta una valvola wastegate che consente di non raggiungere eccessive pressioni di sovralimentazione altrimenti dannose. Ai bassi regimi e carichi entrambi i turbocompressori lavorano consecutivamente con una sovralimentazione a doppio stadio. Dopo i 2500 giri la valvola di bypass si apre e indirizza un quantitativo sempre maggiore di gas di scarico verso il turbo di bassa pressione.

Una volta che la valvola di bypass si è aperta completamente il sistema funziona con una sovralimentazione a singolo stadio data dal solo turbo di bassa pressione. La pressione di sovralimentazione è di 3,8 bar, la pressione di combustione raggiunge i 200 bar e la pressione di iniezione fa segnare 2500 bar grazie ad iniettori piezoelettrici di ultima generazione. L’intercooler è stato integrato direttamente nei collettori di aspirazione così da ridurre le perdite e migliorare il raffreddamento della carica. Per poter gestire tali valori interni di pressione il basamento, l’albero motore, le bielle, i pistoni e la testata motore sono stati riadattati in modo da garantire una elevata affidabilità. Infine, il motore è accoppiato ad un volano bimassa più un pendolo centrifugo che, spostando continuamente il baricentro delle proprie masse a seconda del numero di giri, smorza in modo considerevole le vibrazioni, accresce il comfort e riduce ulteriormente il consumo di carburante.

VW 2.0 BiTDI 240

Archivio media: Volkswagen; Volkswagen Group Italia S.p.A.; Volkswagen Motorsport

Author

Matteo Di Lallo

http://www.matteodilallo.tech
Laureato in Ingegneria Meccanica e forte appassionato di motori. Collabora attualmente per alcune realtà del mondo dell'editoria automotive: Autotecnica, Trasporto Commerciale, Giornale del Meccanico, La Mia Auto, Omniauto, Quattroruote ed EngBook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *